Vincitori - Le Olimpiadi d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Vincitori

MUSEO - Museum > MEDAGLIE- Medals
Comitato Organizzatore
Bando concorso
 
il progetto di MARZIA BOAGLIO:

 Giochi di consistenze, effetti, superfici. L’obiettivo era un taglio con il passato, le precedenti edizioni dei Giochi, avevano medaglie che non “parlavano” con il resto dei materiali, non c’era un legame diretto con il look. Proprio per questo, orgogliosa poi di avere un look of the games così bello e particolare, mi piaceva l’idea di poterlo inserire nella medaglia. La volontà era poi quella di creare dei rilievi, delle parti satinate e degli inserti laccati così da rendere ancora più tridimensionale la medaglia. Nel retro il pittogramma laccato ed infine l’aggancio per il nastro riprendeva, ancora una volta, il disegno di un arco, alla base del look, con incise le due X dei XX Giochi Olimpici di Torino 2006.
 
il progetto di SILVIO CERRATO:
 
L’intenzione era quella di dare uno stile italiano e di italianità anche attraverso le medaglie... sarebbe stato bello avere le prime medaglie multicolore ...quindi il look dei giochi mi ha ispirato con le sue cromie... Ho pensato che sarebbe stato bello farle realizzare dagli artigiani di Murano, così che gli atleti potessero portare a casa una "piccola opera d'arte italiana". Poi per motivi di tempo e immagino anche di costi le hanno realizzate/colorate con gli smalti. Inoltre un'altra caratteristica che la contraddistingueva è la shape che fa riferimento più ad un gioiello che ad una medaglia.

il progetto (vincente) di DARIO QUATRINI:


Il design utilizza immagini, spunti e modelli legati alla storia e alla tradizione italiana delle forme e dei manufatti: anelli, monete antiche, monili. La forma principale è quella del cerchio con lo spazio vuoto al centro, una soluzione coerente con l'immagine di Torino 2006, che trova nella piazza, simbolo tipico d'Italia, la propria rappresentazione.


Una volta scelto il progetto, venne dato l'incarico della loro produzione alla ditta OTTAVIANI S.r.l. Il Metallo ultilizzato per le medaglie è stato l'oro (6 gr.) e argento (vermeil), l'Argento e il Bronzo. Il Diametro  è di 107 mm, lo spessore di 10 mm e il peso di 469g.
Il nastro venne realizzato dalla ditta "Cattaneo Cravatte".

On the obverse, the graphic elements of the Games. On the reverse, the pictogram of the sports discipline in which the medal was won.
The 2006 Olympic Winter Games medal is round like the Olympic rings or a symbolic victory ring and, with its open space at its centre, it reveals the place where the heart beats, the symbol of life itself. To highlight the three-dimensional characteristics of the medal, its surface has been carefully made using full and empty spaces, with shiny and satiny textures. The medal is only complete, however, when it is hanging geometrically from the athlete’s neck, lying on its chest, circling.

Medal Design  Dario QUATRINI, Medal Production OTTAVIANI S.r.l., Ribbon by Cattaneo cravatte, Composition  Gold (6 gr.) and silver, Silver, Bronze, Diameter 107 mm, Thickness 10mm, Diameter 107mm, Weight 469 gr.

Il Concetto e l'Idea per la realizzazione della Medaglia per i vincitoi. Opuscolo realizzato dalla Direzione Immagine ed Eventi del Comitato Organizzatore dei XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006.

The Concept and Idea for the realization of the Winners Medal. Brochure realized by the Directorate of Images and Events of the Torino 2006 Organizing Committee of the XX Winter Olympic Games.


 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu