Annulli - Le Olimpiadi d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Annulli

Il primo atto del Servizio Informazioni nel vasto campo della propaganda è stato quello di ottenere l'applicazione di uno speciale annullo alla macchina da affrancare in uso presso l'ufficio postale del CONI a Roma (Foro Italico). Questa affrancazione speciale, ricercatissima dai collezionisti, andò in vigore sin dal novembre 1953 e fu modificata nel marzo 1954, con l'aggiunta delle date esatte di disputa della manifestazione olimpica.

Due annullamenti postali veri e propri si ebbero per l'inaugurazione dei due principali impianti sportivi, costruiti espressamente per i Giochi Olimpici: lo Stadio del Ghiaccio e il Trampolino Italia. Ambedue sono stati apposti nell'ufficio postale di Cortina: il primo giorno il 26 ottobre 1955 (meccanico, tipo «fiamma»), dicitura: «VII Giochi Olimpici Invernali - Cortina d'Ampezzo - Inaugurazione Stadio del Ghiaccio"; il secondo, l'8 dicembre 1955 (identico al precedente con la sola variazione della terza riga, che reca la dicitura «Inaugurazione Trampolino Italia»).

La lunga serie degli annullamenti commemorativi veri e propri ha inizio il giorno 22 gennaio, nell'ufficio postale di Roma Campidoglio, in occasione della partenza da Roma della Fiamma Olimpica. La «Staffetta della Fiaccola» è stata commemorata con due annullamenti: 1) 22 gennaio 1956 - Ufficio Postale di Roma - Campidoglio: meccanico disegnato; a sinistra (cinque anelli e profilo stilizzato del Monte Pomagagnon) - Cortina 1956 - Staffetta della Fiaccola; a destra: timbro a data con contorno riproducente il cristallo di neve, che è nel simbolo dei Giochi Invernali di Cortina; dicitura «VII Giochi Olimpici Invernali - Roma - Campidoglio». Nella lunetta in alto figura una stella a cinque punte; in quella in basso, i cinque anelli olimpici; 2) 23 gennaio 1956 - identico al precedente, con la sola variazione dell'Ufficio postale di emissione, che è «Venezia San Marco».

Su richiesta del C.O., il Ministero delle Poste concesse difatti due differenti tipi di annullamento postale, come segue:

a) a mano, con una cornice riproducente il cristallo di neve, simbolo dei Giochi, e con differente didascalia per i sei diversi uffici postali stabiliti: Posta Centrale, Stadio del Ghiaccio, Centro Stampa (all'albergo Savoia), sede C.I.O. (all'albergo Miramonti), sede C.N.O. - F.I.S. (all'albergo Cristallo), Misurina.

Ufficio postale dello Stadio del Ghiaccio
Fu aperto il 26 gennaio e chiuso il 5 gennaio 1956. Dotato di 2 annulli manuali. L'annullo "A" presenta grossi cerchi olimpici, visibilmente intrecciati ed il cristallo termina in basso con due punte per lato, l'annullo "B" presenta anelli olimpici più piccoli e poco intrecciati, il cristallo di neve termina in basso con la metà di una sola punta per lato

Ufficio postale di Misurina
Iniziò la sua attività olimpica il 27 gennaio e la chiuse il 31 gennaio. Dotato di due annulli manuali, l'annulo "A" cn una grossa stella con fondo pieno e piccoli anelli olimpici, pochissimo intrecciati; l'annullo "B", invece, presenta una piccola stella con fondo vuoto e anelliolimpici più grandi e visibilmente intrecciati.

Ufficio postale presso l'Albergo Savoia (Centro Stampa)
L'ufficio fu aperto al pubblico il 24 gennaio e chiuso il 5 febbraio 1956. Fu dotato di due annullamenti a mano. L'annullo "A" con la stella di media grandezza a fondo pieno, la cui punta superiore si trova sotto la lettera "P" della parola "OLIMPICI", nell'annullo  "B"la stella è grande a fondo pieno e la sua punta superiore si trova sotto la lettera "M" della parola "OLIMPICI".

Ufficio postale presso l'Albergo Miramonti (Sede del C.I.O)
Questo ufficio fu il primo ad essere aperto al pubblico, il 23 gennaio 1956, in occasione dello svolgimento della 55^ Sessione del C.I.O. Fu dotato di due annullamenti a mano. L'annullo "A" con la punta superiore della stella che si trova sotto la lettera "M" della parola "OLIMPICI"  e la sigla C.I.O. è divisa da due trattini C-I-O. L'annullo "B" ha la punta superiore della stella sotto la lettera "P" della parola "OLIMPICI" e la sigla C.I.O. scritta con esattezza ma solo il primo puntino è visibile "C.I O"

Ufficio postale presso l'Albergo Cristallo (Sede dei C.N.O e delle F.I.S.)
Questo ufficio era anch'esso dotato di due annulli manuali. Fu aperto il 25 gennaio e chiuso il 5 febbraio 1956. Nell'annullo "A", il cristallo di neve termina in basso con due punte; una lineetta divide regolarmente la sigla C.N.O dalla sigla F.S.I.; nell'annullo "B" il cristallo di neve termina in basso con due punte e la metà della terza, manca la lineetta di divisione tra C.N.O e F.S.I.

b) meccanico per ogni singola gara del programma olimpico, con
apposizione limitata alla sola giornata di svolgimento della gara stessa.

Giovedì 26 gennaio - Cerimonia di Apertura

Domenica 5 febbraio - Cerimonia di Chiusura

Domenica 5 febbraio - Gara di Salto

Domenica 29 gennaio - Salto Combinato

Martedì 31 gennaio - Fondo Combinato

Lunedì 30 gennaio - Sci: Fondo 15 Km.

Venerdì 27 gennaio - Sci: Fondo 30 Km.

Giovedì 2 febbraio - Sci: Fondo 50 Km.

Sabato 28 gennaio - Sci: Fondo Femminile 10 Km.

Mercoledì 1 febbraio - Sci: Staffetta Femminile

Sabato 4 febbraio - Sci: Staffetta Maschile

Venerdì 3 febbraio - Sci: Discesa Maschile

Domenica 29 gennaio - Sci: Salom Gigante Maschile

Martedì 31 gennaio - Sci: Salom  Maschile

Mercoledì 1 febbraio - Sci: Discesa Femminile

Venerdì 27 gennaio - Sci: Salom Gigante Femminile

Lunedì 30 gennaio - Sci: Salom  Femminile

Sabato 28 gennaio - Pattinaggio Velocità mt. 500

Lunedì 30 gennaio - Pattinaggio Velocità mt. 1500

Domenica 29 gennaio - Pattinaggio Velocità mt. 5000

Martedì 31 gennaio - Pattinaggio Velocità mt. 10000

Venerdì 27, Sabato 28 gennaio - Boblet

Venerdì 3 e Sabato 4 febbraio - Bobsleih

Domenica 29 gennaio, Mercoledì 1 febbraio - Pattinaggio Artistico Maschile

Lunedì  30, Martedì 31 gennaio, Giovedì 2 febbraio - Pattinaggio Artistico Femminile

Venerdì 3 febbraio - Pattinaggio Artistico a coppie

26, 27, 28, 29, 30, 31 gennaio, 1, 2, 3, 4 febbraio - Hockey su Ghiaccio

Tutti gli Uffici Postali avevano a disposizione, oltre ai sopra specificati annulli manuali e meccanici, due timbri lineari per ognuno degli uffici, da utilizzare per annullare le raccomandate in partenza da quegli uffici. Ogni coppia di quei timbri, anche se apparentemente uguali, avevano tra loro delle leggerissime differenze.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu