Stadio del Nuoto - Le Olimpiadi d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Stadio del Nuoto

STADIO DEL NUOTO
swimming stadium

Al Centro Olimpico Nord, in prossimità della piscina coperta, è sorto lo Stadio del Nuoto, su progetto degli Architetti Annibale Vitellozzi e Prof. Enrico Del Debbio. I lavori furono diretti dal Prof. Cherubino Malpeli. Il complesso è diviso in due grandi zone: la prima comprende gli impianti di gara con i relativi servizi e le gradinate per il pubblico e la seconda gli impianti relativi all'insegnamento del nuoto con annesse vasche per i bambini e per i non nuotatori. Le vasche olimpiche sono ispezionabili perimetralmente con aperture a cristalli e con illuminazione subacquea. Con particolari accorgimenti tecnici, la temperatura dell'acqua è mantenuta tra i 22 e i 24 centigradi termici.
The Swimming Stadium is situated in the North Olympic Centre in the immediate vicinity of the covered swimming pool. It was planned by architect Annibale Vitellozzi and Prof. Enrico del Debbio. Works were directed by Prof. Cherubino Malpeli. The complex is divided into two separate zones; the first including the competition pool and respective services with seating tiers for the public whilst the second contains venues for swimming instruction and a pool for children and non-swimmers.The Olympic pools and swimming school pool contain a gallery running around the perimeter with glass observation panels and underwater lighting. Special technical equipment permits the water to be maintained at a temperature varying between 22° and 24° C.

Le gradinate normalmente possono ospitare 8.000 spettatori, ma durante il periodo dei Giochi l'impianto raggiunse una capienza di 20.000 posti mediante l'apporto di gradinate supplementari. I blocchi di partenza al piano della vasca portano incamerate le prese per l'innesto dei cronometri elettrici ed una speciale presa per l'inserimento di un apparecchio ad orologeria conta-vasche per le gare lunghe.
The seating tiers can normally accommodate 8,000 spectators but during the period of the Games the capacity was increased to 20,000 by means of additional temporary fixtures. The starting blocks at the ends of the pool are fitted with special plugs for the electric chronometers and a special plug for a watch mechanism which registers the lengths swum in long-distance races.

I lavori, eseguiti dalla Società Ingegneri Loy-Donà e Brancaccio, furono iniziati nell'autunno del 1957 e il complesso fu inaugurato nella il 22 agosto 1959 con un incontro internazionale di nuoto: Italia-Inghilterra-Svezia.

The work of construction, undertaken by the firm of Eng. Loy Dona and Brancaccio, was started in the autumn of 1957 and the Stadium was inaugurated  was inaugurated on August 22, 1959 with an International Swimming Meeting between Italy, Great Britain and Finland.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu