Candidatura - Le Olimpiadi d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Candidatura

TORINO 2006 > 50 ANNI DOPO....TORINO

I XX Giochi olimpici invernali furono assegnati a Torino il 19 giugno 1999 durante il 109º congresso del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) svoltosi a Seul. In quella sede vennero presentate sei candidature: Helsinki (Finlandia), Klagenfurt (Austria), Poprad-Tatry (Slovacchia), Sion (Svizzera), Torino (Italia) e Zakopane (Polonia). Dopo la presentazione venne eletta una commissione selezionatrice che scelse come finaliste Sion e Torino. Tutti i delegati del CIO furono quindi chiamati a votare tra le due città. Torino venne scelta con 53 voti contro i 36 di Sion.


The host city of the XX Olympic Winter Games in 2006 was selected   during the 109th IOC Session in Seoul. The   election of Turin was a historic event for the IOC who created a Selection   College to narrow the list of six Candidate Cities to two finalists. Sion and   Torino then went before the full IOC membership for the final vote: Torino 53     votes   Sion 36 vote. The bids submitted to the IOC were: Sion, Switzerland; Torino, Italy; Zakopane, Poland; Poprad-Tatry, Slovakia; Helsinki, Finland and Lillehammer, Norway; (joint bid) Klagenfurt, Austria, in a three-country bid with regions of Slovenia and Italy.     
      

Neve e Gliz sono le mascotte ufficiali dei Giochi Olimpici invernali di Torino 2006, create dal designer portoghese Pedro Albuquerque. Neve rappresenta una pallina di neve, mentre Gliz è un cubetto di ghiaccio. Le due mascotte sono state scelte dalla giuria del TOROC nel settembre del 2003 tra le 5 candidature finaliste selezionate nella prima fase del concorso internazionale, svoltasi a maggio del 2003.

2006 Turin Winter Olympics mascots friendly snowball called Neve,  red body and a round head, poses with her playful ice cube partner Gliz,  blue body and a square head, at the center Aster, the mascot of the Paralympic Games

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu