Poligoni di Tiro - Le Olimpiadi d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Poligoni di Tiro

POLIGONI DI TIRO
Umberto I - Cesano - Campo Lazio

Il Poligono olimpico sorge sulla stessa area dell'ex Poligono Umberto I in viale Lazio, di cui resta soltanto il fabbricato riservato ai servizi, ovviamente rimodernato. Costruito secondo i più moderni dettami della tecnica, su progetto dell'Arch. Maurizio Clerici (direttore dei lavori l'Ing. Giulio Palmonella), il Poligono comprende due distinti impianti di m. 88 X 56. Uno dei due settori è riservato alle gare di tiro da m. 50 e dispone di una tettoia di m. 10 di luce, lunga m. 88, per complessive 40 linee di tiro. Tre enormi muri in cemento armato rivestiti di legno ed un muro di fondo alto m. 6,50 e largo m. 1,50, ne assicurano la necessaria protezione.

Le gare di tiro al piattello si svolsero nel campo di Tiro a volo Lazio, situato in via Eugenio Vajana 21, nelle immediate adiacenze del Piazzale delle Muse a circa km. 1 dal Villaggio Olimpico. L'impianto, completamente ripristinato e dotato delle più moderne macchine di lancio, ricopre un'area di poco superiore ai mq. 5.500 e dispone di uno spazio riservato al pubblico con una possibilità di ricezione per circa 2.000 persone, parte delle quali sistemate su un'ampia terrazza ricavata sopra l'edificio sociale.

Il poligono di Cesano della Scuola Italiana di Fanteria fu sottoposto a particolari opere tra cui l'allestimento di una tettoia per 58 linee di tiro, nonché la costruzione di una fossa per i bersagli mobili. L'impianto fu dotato di tutti i servizi utili per le gare e necessari per gli atleti e per il pubblico, nonché degli indispensabili collegamenti.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu