TORCIA OLIMPICA - Le Olimpiadi d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

TORCIA OLIMPICA

Per la scelta della Fiaccola olimpica, gli organizzatori non brillarono per originalità e per il modello della Torcia optarono per quello già utilizzato a Londra 1948, a Melbourne e Stoccolma nel 1956, disegnata d Ralph Lavers e modificata solo nelle scritte poste sul contorno del braciere "Cortina 1956 - VII^ Giochi Olimpici Invernali".
As to the choice of the Olympic Torch, the organizers were not very original and chose as model, the one already used in London for the 1948 Summer Olympiad (the same model was also used in 1956 in Melbourne and Stockholm). It had been designed by Ralph Lavers and was modified only on the inscriptions on the edge of the cauldron "Cortina 1956 – VII Giochi Olimpici Invernali".

La torcia è stata realizzata con una lega di alluminio pressofuso con il braciere interno in magnesio, per resistere alle alte temperature della fiamma,  alimentata con dei stoppini intercambiabili, intrisi di resine vegetali, che consentivano un'autonomia di 15 minuti, mentre il tempo necessario a percorrere la frazione di un chilometro, nei tratti pianeggianti e di 500/700 metri nei tratti in salita, era stato calcolato in 5 minuti.
The torch was made of an aluminium alloy, die-casted with the internal magnesium brazier, to resist the high temperatures of the fire nourished with interchangeable matches in vegetal resin, allowing a 15 minutes autonomy, while the time necessary to run 1 kilometer in flat tracks and 500/700 meters in steep tracks, had been calculated in 5 minutes.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu