Uomini - Le Olimpiadi d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Uomini

ROMA 1960 > LE GARE > Nuoto Tuffi e Pallanuoto > Tuffi

Il riscatto per i colori USA arrivò dagli uomini. A cominciare dal Trampolino di 3 metri. Dopo i tuffi obbligatori del 27 mattino, con in lizza 32 concorrenti, i pronostici vennero confermati con i due americani Sam Hall e Gary Tobian ai primi due posti seguiti dal messicano Juan Botella. Nella semifinale del pomeriggio (tuffi liberi), i primi tre posti non mutarono. Nella finale a otto, gli americani sfoderarono dei tutti con coefficienti molto alti e si portarono a casa l'oro con Tobian e l'argento con Hall, alle loro spalle, medaglia di bronzo, il messicano Botella.

Nella gara dai 10 metri Tobian venne beffato dal suo connazionale Bob Webster, ma solo per una frazione di punto: 165,56 contro 165,25. Webster iniziò il round finale dei tre tuffi alle spalle di Tobian e del britannico Brian Phels. Passò davanti a Phels con un triplo salto mortale e mezzo e superò Tobian al nono tuffo grazie ad un "doppio avvitamento in avanti con salto mortale e mezzo". Nel tuffo conclusivo, Webster presentò un altro difficile tuffo che strappò applausi entusiastici al pubblico ed uno score di 21,12 ai sette giudici che gli valse la medaglia d'oro. A Tobian non bastò il suo miglior tuffo della serata per superare il connazionale. Medaglia di bronzo per il sedicenne britannico Phels.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu