CORTINA 1988-1992 - Le Olimpiadi d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

CORTINA 1988-1992

ALTRO - Other > ALTRE CANDIDATURE
Candidatura di Cortina d'Ampezzo ai Giochi Olimpici Invernali 1988: questionario per radio e televisione
Clicca per leggere il libro
Lettera del Presidente del Consiglio A. Forlani ai memmbri del CIO
Candidatura di Cortina d'Ampezzo per i Giochi Olimpici Invernali del 1992: risposte al questionario del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) e delle Federazioni Internazionali (FI), stampa, radio e televisione
Clicca per sfogliare il libro
Presentazione della candidatura di Cortina 1992 al Comitato Esecutivo del CIO riunito a Berlino il 3 giugno 1985
STRACCIO DELA DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI CORTINA DEL 1985 PER LA CANDIDATURA DI "CORTINA 1992"
Il ritorno a Cortina, Regina delle Dolomiti, dei Giochi Olimpici Invernali, dopo i tempi quasi eroici del 1956, non è solo un desiderio di una popolazione attiva e laboriosa che vive in questo fortunato angolo dell’Italia, ma un’intima aspirazione di ogni atleta, ogni dirigente sportivo, ogni appassionato dello sport che crede nella purezza degli incontri Olimpici e ne riconosce la vera, calda atmosfera solo se si svolgono in un ambiente naturale ancora intatto, come quello di un villaggio alpino, dove tutto è a pochi passi dalla porta di casa, dove è pura la stessa aria che si respira, dove non si conoscono la nevrosi, le megalomanie e la scomodità delle grandi metropoli cittadine. Organizzare un’Olimpiade a Cortina vuol dire ritornare alla semplicità, alla funzionalità, allo spirito i cui costi gravano, in definitiva, sulla collettività mondiale. Cortina d’Ampezzo possiede infatti tutte le attrezzature necessarie per i Giochi Olimpici Invernali ed i suoi impianti sportivi sono dislocati in un raggio di 5 chilometri. La sua altitudine media metri 1200, il suo clima prevalentemente secco, la calma dei venti nella sua conca protetta a nord da montagne uniche al mondo, le Dolomiti, le lunghe ore d’insolazione anche d’inverno, la sicurezza delle precipitazioni nevose, la sua completa organizzazione turistico-ricettiva, possono garantire la riuscita di un’Olimpiade, anche sotto il profilo tecnico dei risultati sportivi.
L’Amministrazione comunale, prima di riproporre la candidatura di Cortina d’Ampezzo, ha valutato attentamente tutti questi aspetti ed ha deciso all’unanimità di dare il proprio parere, che da favorevole è diventato subito entusiasta. Siamo certi, quindi, che tornando i Giochi Olimpici nella nostra località, ognuno si sentirà come a casa propria e quindi, ciò che più conta, ritroverà la parte migliore di se stesso.
Medaglia commemorativa fatta coniare dal Comitato Promotore per la candidatura di Cortina per l'organizzazione dei Giochi Olimpici Invernali del 1992. Questa medaglia è stata realizzata in vermeil, argento e bronzo.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu